Contratto

Acquistare la barca usata

Saperne di più

L’acquisto di una barca usata implica inevitabilmente delle problematiche, che riguardano tanto il compratore quanto il venditore.

I dubbi del compratore riguardano principalmente le condizioni dell’imbarcazione, la presenza o meno di vizi occulti, il timore di dover cominciare a spendere denaro, scoprendo ogni giorno qualcosa che non funziona. Il venditore teme, invece, che al momento delle verifiche tecniche si presentino problematiche inaspettate e non semplici da gestire.

E per finire il timore di firmare un compromesso senza le dovute garanzie per entrambe le parti.

Per risolvere tutti questi ad altri problemi legati all’acquisto di un’imbarcazione usata esistono due figure professionali, alle quali è sempre opportuno rivolgersi : il Perito Navale iscritto all’Albo e il Mediatore Marittimo iscritto al Ruolo.

Il primo, nominato e pagato dal compratore, svolgerà la perizia tecnica sull’imbarcazione, dando modo ad ambo le parti di conoscerne lo stato di fatto. Il secondo si occuperà, a garanzia e a tutela del diritto delle parti, delle procedure di compravendita nelle varie fasi della trattativa.

Le fasi della trattativa

Dopo una visita accurata dell'imbarcazione, si manifesta l'interesse all'acquisto con una offerta, anche verbale, direttamente al venditore o al Mediatore Marittimo che provvederà ad inoltrare alla proprietà una formale Offerta d'Acquisto.

Offerta di acquisto: in questa fase non è obbligatorio per il compratore depositare una caparra, in quanto, a offerta accettata , si dovrà procedere con il contratto di compravendita o alla scrittura di subentro di leasing.

Entrambe le scritture dovranno stabilire le procedure, i tempi e le garanzie per ambo le parti. Alla firma della scrittura e stabilito il prezzo di vendita, il compratore deve depositare una somma pari al 10% del valore di acquisto, che sarà custodita dal Mediatore Marittimo e il venditore consentirà al compratore di svolgere le opportune verifiche tecniche e la prova in mare,  anche avvalendosi di un Perito Navale iscritto all'Albo. A questo punto, se il  compratore deciderà di procedere con l'acquisto, la somma depositata verrà versata al venditore a titolo di caparra confirmatoria. Se il compratore, a seguito di esito negativo della perizia,  dovesse rinunciare all'acquisto, il deposito gli verrà restituito.

Tutte i costi relativi alle operazioni di alaggio, movimentazione, sosta a terra e varo dell’imbarcazione sono a carico del compratore, a meno che l’imbarcazione, in sede di perizia, non risulti inadatta a navigare, nel qual caso tutte le spese saranno a carico del venditore.